Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

loc. Bellavista - L’Aquila


Progetto Preliminare, Definitivo ed Esecutivo per i lavori di Ristrutturazione di una residenza bifamiliare in loc. Bellavista, L’Aquila
Committente: Privato. C. C.
Cronologia: progetto: 2005 realizzazione:
Importo Lavori: € 250.000
Dati Dimensionali: 607 mq 2.050 mc
ID Opere
E.20
IA.01
IA.02
IA.03
Grado di complessità
0.95
0,75
0,85
1,15
Il progetto prevede la ristrutturazione e riorganizzazione funzionale di un edificio di abitazione ubicato nella periferia dell’Aquila in una collina piena di verde ove sorgono molte abitazioni singole di pregio. I due proprietari, fratello e sorella, intendono farne le proprie rispettive residenze dopo avere acquistato l’immobile, realizzato negli anni 70 dello scorso secolo, ed in pessimo stato di conservazione. L’intervento prevede una diversa suddivisione dei due appartamenti rispetto alla configurazione iniziale. Nello stato di fatto i due alloggi erano sovrapposti ed occupavano l’intero ingombro in pianta. I nuovi proprietari vogliono suddividere le proprietà in senso verticale realizzando le due abitazioni su due livelli. Questa scelta ha comportato il necessario inserimento di due scale interne per realizzare i collegamenti verticali tra la zona giorno al piano terra e la zona notte al primo piano. L’altezza maggiore di una porzione della copertura ha permesso di ricavare due camere da letto nel sottotetto per uno dei due appartamenti. La costruzione è adagiata su un declivio di media pendenza esposto a nord ma con una interessante vista sulle montagne all’orizzonte, la strada di accesso all’edificio si trova sul versante a monte, questa circostanza costringe ad avere l’accesso al livello della zona notte per uno dei due appartamenti, tale problematicità viene superata con la realizzazione di un atrio di ingresso e la costruzione di una seconda scala interna che conduce al solo piano inferiore.

Restauro e Risanamento Conservativo di una residenza

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Costa Masciarelli - L’Aquila


Progettazione strutturale e Coordinamento della Sicurezza per il restauro e risanamento conservativo di un edificio vincolato in Costa Masciarelli, L’Aquila
Committente: Privato. F.C.
Cronologia: progetto: 2001 realizzazione: 2003
Importo Lavori: € 145.000
Dati Dimensionali: 180 mq 630 mc
ID Opere
S.04
E.20
IA.01
IA.02
IA.03
Grado di complessità
1,20
0,90
0,75
0,85
1,15
La parte di edificio oggetto dell’intervento fa parte di un aggregato, che si trova sulla sinistra di Costa Masciarelli (percorrendola verso Porta Bazzano) e prospetta su tale via per circa 22 m e trova la sua conclusione nello Sdrucciolo dei Poeti. L’aggregato si eleva per tre piani, un seminterrato di altra proprietà, il primo piano, con ingresso sulla via pubblica, e parte del secondo piano, di proprietà del committente. L’edificio ha subito varie trasformazioni nel tempo, si possono individuare elementi architettonici caratteristici di varie epoche, il portale d’ingresso risalente al XVI secolo, le finestrature al primo piano di chiara impronta settecentesca (è da segnalare la presenza di una volta affrescata in “cannucciato” di notevole pregio) ed il fornice di ingresso di epoca ottocentesca. Su tale impianto, si sono innestate leggere variazioni risalenti agli anni trenta (aperture di piccole finestre ecc.) ma soprattutto la sopraelevazione del secondo piano risalente agli anni cinquanta. Tale intervento ha interrotto l’originario tetto a padiglione per ricavare un volume realizzato con varie tecniche costruttive destinato a zona letto. Gli interventi progettati non hanno alterato il comportamento globale della struttura ed hanno seguito due strade: la diminuzione degli effetti sismici con la riduzione delle masse sismiche sostituendo parti strutturali, e l’aumento della resistenza di parti dell’organismo edilizio. Non si sono riscontrati particolari danni a seguito del sisma del 2009.

Residenza unifamiliare in loc. S. Giacomo - L’Aquila

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

loc. S. Giacomo - L’Aquila


Progetto Preliminare, Definitivo ed Esecutivo, Direzione Lavori e Coordinamento Sicurezza per i lavori di realizzazione di una Residenza unifamiliare in loc. S. Giacomo. L’Aquila
Committente: Privato. F. P.
Cronologia: progetto: 2001 / 2002 realizzazione: 2004
Importo Lavori: € 230.000
Dati Dimensionali: 240 mq 900 mc
ID Opere
E.07
S.03
IA.01
IA.02
IA.03
Grado di complessità
1,20
0,95
0,75
0,85
1,15
In una zona periferica a ridosso di una collina coperta da un bosco di conifere, su un terreno in pendenza che guarda l’intera città dell’Aquila è stato sviluppato il progetto per la realizzazione di una unità abitativa di proprietà di un imprenditore aquilano. L’intervento ha previsto la demolizione e ricostruzione dell’edificio esistente modificandone sagoma e volume. Il nuovo edificio si articola su due livelli: il piano terra dove trovano collocazione le rimesse auto, la cantine ed i locali tecnici, su un livello leggermente rialzato rispetto ai locali tecnici si trovano invece l'atrio d'ingresso, il servizio giorno, la cucina tinello ed il soggiorno pranzo a doppia altezza che affaccia con ampie vetrate sul giardino esposto a sud; al primo piano è ubicata la zona notte dell’abitazione con tre camere da letto, due servizi igienici e un locale stireria, parte di tale piano ed i percorsi di distribuzione delle camere da letto si affacciano sul doppio volume del soggiorno. Volumetricamente l’abitazione si presenta costituita da due parallelepipedi posti a 90 gradi l’uno rispetto all’altro uniti da un corpo semicircolare contenente la zona living a doppia altezza che rappresenta il fulcro dell’abitazione ove si svolgono tutte le attività di relazione della famiglia. La scelta dei materiali da costruzione, anche per espressa volontà della committenza, è stata indirizzata sin da subito su prodotti ecosostenibili come ad esempio il rivestimento esterno a cappotto in sughero naturale.

Parcheggio Pluripiano in Via Foscolo a Vasto (CH)

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Vasto (CH)


Progetto Architettonico Esecutivo per la Realizzazione di un Parcheggio Pluripiano a Vasto (CH) Via Foscolo - Appalto Concorso. Consulenza specialistica
Committente: TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. L’Aquila
Cronologia: progetto: 2007 realizzazione:
Importo Lavori: € 2.977.000
Dati Dimensionali: 13.490 mq 182.115 mc
ID Opere
E.03
Grado di complessità
0,95
Il progetto è stato redatto per la partecipazione all’appalto concorso per la realizzazione di un parcheggio multipiano pubblico interrato tra via Ugo Foscolo e corso Garibaldi a Vasto (CH) con l’impresa di costruzioni Taddei Costruzioni s.r.l. L’area, all’interno del centro storico della cittadina, era già stata interessata da lavori per la realizzazione di un parcheggio, presentava infatti una palificata su via Ugo Foscolo. Il progetto prevedeva la realizzazione del parcheggio per quattro piani interrati fino alla quota di -13.50 m rispetto a via Foscolo da cui si poteva accedere, a raso, sulla copertura della struttura anch’essa utilizzata a parcheggio con la possibilità di essere anche adibita a mercato all’aperto durante le giornate stabilite dall’Amministrazione Comunale. L’accesso ai piani inferiori avveniva da una rampa elicoidale posta sul lato minore del lotto con la possibilità di essere utilizzata anche dal corso Garibaldi, la rampa si concludeva in sommità con una copertura a cono rovesciato. L’impianto prevedeva l’accesso pedonale attraverso due rampe di scale posizionate in maniera contrapposta rispetto alla pianta dell’edificio e nelle quali erano collocati anche i servizi igienici pubblici. Nella parte fuori terra che doveva prospettare su corso Garibaldi era stato previsto un tamponamento di facciata con l’utilizzo di pannelli in lamiera stirata disposti a zig zag per creare un effetto di luce in chiaroscuro mitigando alla vista l’impatto della struttura prefabbricata.

Capannone Industriale a Uso Logistica

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Nogarole Rocca (VR)


Progettazione Architettonica per i Lavori di Realizzazione di un Capannone Industriale a Uso Logistica - Nogarole Rocca (VR). Appalto Concorso Consulenza specialistica
Committente: TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. L’Aquila
Cronologia: progetto: 2008 realizzazione:
Importo Lavori: € 6.500.000
Dati Dimensionali: 19.723 mq 256.4000 mc
ID Opere
E.02
Grado di complessità
0,95
Il lotto di intervento, interessato dalla realizzazione del capannone nel Comune di Nogarole Rocca (VR), è denominato “Lotto 2”, così come previsto dal Piano Urbanistico Attuativo “Dossetto 4”, ed è destinato alla creazione di un centro da adibire alla logistica per lo stoccaggio e per l’interscambio delle merci tra i mezzi di trasporto su gomma; sono state previste inoltre tutte quelle attività accessorie e complementari quali le aree destinate a zona di lavoro, la zona ufficio e gli spazi comuni e di servizio. Per la realizzazione del magazzino è stata progettata una struttura prefabbricata di cemento armato semplice e precompresso. Il volume dell’edificio permette una flessibilità d’impiego degli spazi con un’ottimizzazione dei processi di movimentazione delle merci ed una razionalizzazione dell’immagazzinamento che può avvenire, grazie alle altezze disponibili, su scaffalature che si sviluppano su più livelli. Il magazzino da realizzare si estende in lunghezza per oltre 163 m con il lato corto che misura oltre 121 m. E’ sopraelevato, in corrispondenza del piazzale di carico merci, rispetto alla pavimentazione esterna per consentire con le apposite baie il carico lo scarico dei mezzi. L’altezza sotto trave minima è di m 10.50. Vista la notevole estensione dell’intervento, l’edificio è stato dotato di opportuni giunti di dilatazione. Per esigenze di compartimentazione antincendio è stato separato l’edificio in due parti divise da una parete antincendio in pannelli prefabbricati di cemento.

Ristrutturazione e Ampliamento della Scuola Edile della Provincia di L’Aquila

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

L’Aquila


Progettazione Architettonica per i Lavori di Ristrutturazione e Ampliamento della Scuola Edile della Provincia di L’Aquila Appalto Concorso Consulenza specialistica
Committente: TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. L’Aquila
Cronologia: progetto: 2008 realizzazione:
Importo Lavori: € 2.141.000
Dati Dimensionali: 4.607 mq 20.150 mc
ID Opere
E.08
Grado di complessità
0,95
Il progetto sviluppato fino all’esecutivo, sulla base di quello preliminare posto a base di gara, è relativo alla “Ristrutturazione e ampliamento degli edifici della sede dell’Ente Scuola Edile della Provincia di L’Aquila” di proprietà della Soc. Formed s.r.l. L’area di progetto è situata sulla Strada Statale n. 80 di San Vittorino, nel comune di L’Aquila. L’ipotesi di sistemazione generale dell’area prevedeva l’articolazione della zona d’intervento in tre fasce parallele, immerse nel verde e collegate trasversalmente sia da una strada che lambisce il confine ovest, sia da un percorso pedonale, laddove: nella prima, accessibile dalla “Strada Statale 80”, sono concentrate una serie di aree libere a zero cubatura (attrezzature sportive, parcheggi a raso) nella seconda, che si pone come filtro (compositivo e logistico) tra le altre due, sono raccolte tutte le attività istituzionali e relazionali della Scuola Edile (formative, amministrative, sperimentali ecc.); nella terza, accessibile dalla “Strada Comunale San Vittorino” e dalla strada interna, sono distribuite le residenze studentesche. Gli edifici, disposti in modo da minimizzare i movimenti di terra e organizzati tipologicamente in chiave bioclimatica (dall’orientamento cardinale all’inclusione di corti e di recinti naturalistici), presentano molte componenti predisposte per l’alloggiamento di pannelli fotovoltaici (dalle falde delle residenze agli shed dei laboratori) ed elementi frangisole dove necessario.

Centro Spaziale “Galileo Control Center”

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Avezzano (Aq)


Progetto Architettonico Esecutivo “Galileo Control Center” Centro Spaziale del Fucino - Appalto Concorso. Consulenza specialistica
Committente: TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. L’Aquila
Cronologia: progetto: 2008 realizzazione: 2010
Importo Lavori: € 7.868.000
Dati Dimensionali: 4.320 mq 21.630 mc
ID Opere
E.10
Grado di complessità
1,20
Galileo è il programma nato dalla collaborazione tra Unione Europea e Agenzia Spaziale Europea (ESA) per migliorare l’autonomia tecnologica dell'Europa e definire gli standard internazionali per i sistemi globali di navigazione satellitare (Global Navigation Satellite Systems). Lo scopo del programma è la realizzazione di un sistema di navigazione satellitare, capace di fornire un servizio di posizionamento globale affidabile e ad alta precisione, interoperabile con il sistema statunitense GPS e il sistema russo GLONASS. Presso il Centro Spaziale del Fucino TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. ha realizzato, vincendo la gara d’appalto con la migliore offerta tecnica, uno dei Centri di Controllo (Galileo Control Centre, GCC), che gestiscono la costellazione dei 30 satelliti e la missione del programma. Un secondo GCC è stato realizzato dell’agenzia spaziale tedesca DLR, ad Oberpfaffenho- fen (Monaco di Baviera). Il nostro studio si è occupato dello sviluppo del progetto esecutivo posto a base di gara analizzando ed approfondendo nel dettaglio tutti i nodi ed i particolari costruttivi sia dal punto di vista costruttivo realizzativo che dal punto di vista del corretto utilizzo di materiali e proponendo alcune semplici soluzioni tecniche alternative che hanno permesso un netto miglioramento dell’aspetto funzionale e manutentivo dell’intera costruzione, contribuendo alla valutazione positiva dell’offerta tecnica dell’impresa realizzatrice.

Realizzazione di un Capannone Industriale a Uso Logistica

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Colleferro (RM)


Progettazione Architettonica per i Lavori di Realizzazione di un Capannone Industriale ad Uso Logistica per 40.000 mq - Colleferro (RM) Consulenza specialistica
Committente: TADDEI COSTRUZIONI s.r.l. L’Aquila
Cronologia: progetto: 2009 realizzazione: 2012
Importo Lavori: € 15.534.000
Dati Dimensionali: 45.500 mq 687.000 mc
ID Opere
E.02
Grado di complessità
0,95
Il progetto è stato sviluppato, sulla base di quello posto a base di gara, per l’impresa Taddei Costruzioni S.r.l., che ha successivamente partecipato alla gara di appalto per la realizzazione dell’opera. Il capannone presentava una forma pressoché rettangolare, avente dimensioni massime in pianta di circa 308 m per il lato lungo e di circa 140 m per il lato corto, sviluppando una superficie complessiva di circa 45.500 metri quadrati. In ragione della notevole estensione dell’intervento, il capannone è stato dotato di opportuni giunti di dilatazione termica e per esigenze di compartimentazione antincendio l’edificio è stato separato in quattro parti divise da pareti resistenti al fuoco realizzate in pannelli prefabbricati di cemento e dotate di speciali porte antincendio. Per le particolari esigenze dell’attività logistica l’altezza minima interna doveva essere di 12 m all’intradosso della copertura, ciò ha comportando, considerando gli spessori del pacchetto di copertura, un’altezza massima di m 15,10 per il capannone. Oltre allo spazio per l’immagazzinamento delle merci il capannone è stato dotato di aree destinate a zona di lavoro, zona uffici, spazi comuni e di servizio realizzate con tramezzature in cartongesso. Sulla copertura è stato previsto il montaggio di appositi binari, con profilo ad alfa, per permettere il montaggio sulla quasi totalità della superficie di copertura di pannelli fotovoltaici in silicio amorfo, per una potenza complessiva di circa 2,5 MW.

Miglioramento sismico con Inserimento di isolatori, Villa bifamiliare

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

L’Aquila


Progetto Preliminare, Definitivo ed Esecutivo per i lavori di Riparazione e Miglioramento sismico – Inserimento di isolatori sismici - Villa bifamiliare. L’Aquila
Committente: Condominio via Pratola Peligna - L’Aquila
Cronologia: progetto: 2012 / 2014 realizzazione: 2016
Importo Lavori: € 501.575,80
Dati Dimensionali: 740 mq 1.795 mc
ID Opere
E.20
S.03
IA.01
IA.02
IA.03
Grado di complessità
0,95
0,95
0,75
0,85
1,15
Il progetto ha riguardato la riparazione ed il miglioramento sismico di un edificio di abitazione bifamiliare danneggiato dal sisma del 2009. L’intervento è significativo dal punto di vista strutturale poiché, dopo un attento studio della geometria degli elementi strutturali ed una verifica degli spazi necessari ad operare, si è scelto di raggiungere l’adeguamento sismico attraverso l’inserimento di isolatori sismici nella struttura esistente in cemento armato, ciò per ridurre al minimo gli interventi di rafforzamento sugli elementi strutturali in elevazione e limitare il conseguentemente ripristino delle finiture e degli impianti. L’operazione di retrofit strutturale con isolamento alla base dell’edificio ha comportato la demolizione di una porzione di solaio al piano terra, il taglio dei pilasti appena sopra le travi di fondazione per circa 20 centimetri di altezza, la riduzione in altezza di un muro perimetrale che era stato realizzato per ricavare una porzione di cantine interrate, e la demolizione della prima rampa di scale in comune tra i due appartamenti. Sono stati inseriti i 17 isolatori sismici a doppio scorrimento e successivamente si è proceduto alla ricostruzione dell’intero solaio del piano terra utilizzando travi in acciaio per limitarne lo spessore. Si è dovuto realizzare inoltre un cunicolo perimetrale aperto sulla parte superiore per permettere alla struttura il possibile scorrimento laterale fino ad un massimo di circa 27 centimetri qualora si attivino gli isolatori in conseguenza di un evento sismico.

Ristrutturazione di una residenza privata

Ristrutturazione di una Residenza bifamiliare

Monticchio (AQ)


Progettazione, Direzione Lavori e Coordinamento Sicurezza, per i lavori di ristrutturazione di una residenza. privata Monticchio (AQ)
Committente: Privato. F. D. S.
Cronologia: progetto: 2015 realizzazione: 2017
Importo Lavori: € 146.000
Dati Dimensionali: 150 mq 1.100 mc
ID Opere
E.20
IA.01
IA.02
IA.03
Grado di complessità
0,95
0,75
0,85
1,15
L’intervento previsto riguarda un piccolo edificio esistente, di forma rettangolare e costituito da due piani, costruito in una frazione del comune dell’Aquila il cui lotto di pertinenza ha accesso diretto sulla strada principale che conduce al capoluogo. Il fabbricato era stato riparato dopo il sisma 2009 ma le opere realizzate avevano riguardato solo il rafforzamento strutturale delle murature portanti e dei solai in acciaio. In seguito alle mutate esigenze della committenza la stessa ha deciso di procedere ad una radicale ristrutturazione per adibire l’immobile ad abitazione. Non potendo modificare sagoma e volume dell’edificio esistente e tantomeno modificare la disposizione delle bucature presenti nella muratura portante si è dovuto, necessariamente, lasciare invariato l’ingresso dell’abitazione al primo piano, collocando la zona notte al piano terra e la zona giorno al primo piano. Lo studio della distribuzione interna degli spazi si è concentrato soprattutto sulla possibile posizione delle scale interne di collegamento dei due piani di abitazione e del sottotetto. Si è infine giunti alla decisione di collocare i collegamenti verticali in posizione baricentrica rispetto alla pianta e, anche in virtù del verso di tessitura dei solai in acciaio, le scale sono state realizzate ex-novo sovrapposte e perpendicolarmente al lato lungo dell’edificio. L’intervento ha anche riguardato il completo rifacimento della impiantistica interna e l’adeguamento dell’involucro esterno alle norme sul risparmio energetico.